Blefaroplastica

La blefaroplastica è l’intervento che consente di eliminare la cute e le borse adipose in eccesso delle palpebre superiori e delle palpebre inferiori al fine di ripristinare uno sguardo più fresco.

Candidati a questo intervento sono i pazienti che presentano blefarocalasi o dermatocalasi ovvero un eccesso di cute palpebrale accompagnato spesso ma non sempre dalla presenza di piccole ernie adipose.

Obiettivo della blefaroplastica è rimuovere, quindi, solo l’eccesso di cute e di grasso periorbitario mantenendo la forma dell’occhio ossia senza alterarne in alcun modo la naturalezza e le caratteristiche. In casi selezionati è possibile procedere alla fissazione interna del sopracciglio per prevenire una sua ulteriore caduta nel tempo.
L’atteggiamento microchirurgico in questo particolare contesto consente riduzione del traumatismo, del sanguinamento, dei fenomeni e del periodo postoperatorio nonché delle complicanze a breve e a lungo termine.

DETTAGLI

Vantaggi: eliminazione della pelle palpebrale eccedente, eliminazione delle borse palpebrali e complessivamente aspetto più giovanile del volto.
Tecnica: BAT – Bloodless Atraumatic Technique. Grazie all’utilizzo di una strategia chirurgica che limita al minimo il traumatismo dei tessuti si riduce drasticamente la perdita di sangue intraoperatoria – principale responsabile dei fenomeni postoperatori. Di conseguenza anche il dolore, il disagio dopo l’intervento e la necessità di riposo sono ridotti in modo rilevante rispetto alle tecniche tradizionali. Vengono ridotte anche le complicanze a breve e lungo termine.
Dolore: minimo o nessuna entità, controllato con i comuni antidolorifici, nella maggior parte dei casi non necessari.
Durata dell’intervento: 1 ora se completa, 30/40 minuti se parziale. Anestesia: Locale con sedazione.
Degenza: day hospital. Il paziente viene operato al mattino e dimesso dopo poche ore.
Convalescenza: si possono creare gonfiori e qualche ecchimosi a carico delle palpebre che solitamente scompaiono in pochi giorni. Non è necessaria alcuna medicazione occlusiva. Un paio di occhiali da sole rappresentano il solo presidio postoperatorio. Per circa venti giorni vanno evitate attività sportiva ed esposizione al calore (saune, bagni turchi, lettini solari ecc….).

Da ricordare:
L’intervento non determina cambiamenti della posizione del sopracciglio e non può migliorare le rughe perioculari (zampe di gallina).