Mastoplastica Riduttiva

La mastoplastica riduttiva è l’intervento che permette la riduzione del volume del seno e il suo riposizionamento verso l’alto. Nel caso di mammelle molto grandi l’intervento consente di attenuare sintomi quali dolore alle spalle, al collo e alla schiena.

Vantaggi: riduzione del volume, risollevamento e miglioramento della forma del seno. Risoluzione di dolori alle spalle e alla schiena. Riduzione dell’atteggiamento ricurvo della colonna cervico-dorsale. Durata dell’intervento: 1.5-2 ore.

Tecnica: BAT – Bloodless Atraumatic Technique. Grazie all’utilizzo di una strategia chirurgica che limita al minimo il traumatismo dei tessuti, si riduce drasticamente la perdita di sangue intraoperatoria – principale responsabile dei fenomeni postoperatori. Di conseguenza anche il dolore, il disagio dopo l’intervento e la necessità di riposo sono ridotti in modo rilevante rispetto alle tecniche tradizionali. Vengono ridotte anche le complicanze a breve e lungo termine.

Dolore: minima entità, ben controllato con i comuni antidolorifici. Anestesia: locale con sedazione completa. In alcuni casi anestesia generale.

Degenza: day hospital. La paziente viene operata al mattino e dimessa la sera. In alcuni casi richiesta la degenza di un giorno.

Convalescenza: dopo 48 ore la paziente potrà recuperare tutte le sue attività. Per venti giorni vanno evitati lo sforzo fisico intenso, l’attività sportiva e l’esposizione al calore (saune, bagni turchi, lettini solari ecc….).

Durata del risultato: permanente, ma l’intervento non fermerà la caduta dovuta a cambiamenti di peso o all’età.

Da ricordare:
Il seno molto grande può essere ridotto non solo per motivi estetici ma anche (spesso) per motivi funzionali.