Lifting

Il lifting è un intervento che consente di migliorare l’aspetto del viso, mediante il delicato riposizionamento dei tessuti del volto. Tale intervento permette di ridefinire i contorni e le linee del viso rispettando la natura e l’armonia di ogni singolo paziente.

Il lifting segue la filosofia della Logical Beauty Harmony e delle Natural Shape zones (NS zones). Queste NSz consistono in aree strategiche di riposizionamento sequenziale che consentono di creare, migliorare o ripristinare contorni adeguati garantendo risultati ed espressività naturali. Questa strategia è, inoltre, modulabile in base all’età, al sesso e agli obiettivi da raggiungere.

Dalle recenti acquisizioni di Anatomia Funzionale, di Fisiopatologia dell’Invecchiamento e dall’Analisi oggettiva delle caratteristiche di armonia di ogni singolo individuo abbiamo sviluppato un singolare approccio che utilizza vettori di Supporto e Lifting a livello del Terzo Superiore, Medio, Inferiore del volto e del collo.

Il nostro sistema permette di evitare un ringiovanimento del viso poco naturale, consentendo al contrario di ottimizzare le caratteristiche del volto dei pazienti in modo efficace, semplice e individuale: ridefinire la naturale proiezione della guancia, rimodellare la linea mandibolare, ridisegnare la linea del collo, rinforzare le commessure orali migliorando l’aspetto delle pieghe labiali, e in casi selezionati rimodellare la fronte, il sopracciglio, e l’area temporale.

Candidati a questo intervento sono i pazienti che presentano lassità dei tessuti del volto, a livello del terzo medio e inferiore, talvolta anche del terzo superiore e del sopracciglio, spesso accompagnati a perdita di tonicità dei tessuti del collo.

Obiettivo del lifting è quindi rimodellare il volto e il collo senza alterare in alcun modo la naturalezza e l’armonia. In casi selezionati è necessario procedere alla liposcultura della regione cervicale per meglio ridefinire linee e angoli.
L’atteggiamento microchirurgico in questo particolare contesto consente una riduzione del traumatismo, del sanguinamento, dei fenomeni e del periodo postoperatorio nonché delle complicanze a breve e a lungo termine.

DETTAGLI

Vantaggi: eliminazione della ptosi dei tessuti del volto e del collo e complessivamente aspetto più giovanile.
Tecnica: BAT – Bloodless Atraumatic Technique. Grazie all’utilizzo di una strategia chirurgica che limita al minimo il traumatismo dei tessuti si riduce drasticamente la perdita di sangue intraoperatoria (principale responsabile dei fenomeni postoperatori). Di conseguenza anche il dolore, il disagio dopo l’intervento e la necessità di riposo sono ridotti in modo rilevante rispetto alle tecniche tradizionali. Vengono ridotte anche le complicanze a breve e lungo termine.
Dolore: minimo o nessuna entità, controllato con i comuni antidolorifici, nella maggior parte dei casi non necessari.
Durata dell’intervento: 1-1.5 ore.
Anestesia: locale con sedazione.
Degenza: day hospital. Il paziente viene operato al mattino e dimesso dopo poche ore.
Convalescenza: si possono creare modesti gonfiori e qualche ecchimosi se non nessuna a carico della pelle del volto che solitamente scompaiono in pochi giorni. Un bendaggio per uno/due giorni e una delicata guaina per altri 3/4 rappresentano il solo presidio postoperatorio. Il ritorno alla normalità nella maggior parte dei casi si verifica in 10/15 giorni. Per circa venti giorni vanno evitate attività sportiva ed esposizione al calore (saune, bagni turchi, lettini solari ecc….).
Durata del risultato: variabile da soggetto a soggetto, generalmente una decina di anni.

Da ricordare:
L’intervento non determina cambiamenti della superficie cutanea ovvero delle piccolissime rughe di superficie, migliorabili con trattamenti di medicina estetica o con il Biofilling.