Liposcultura laser additiva

La liposcultura laser assistita è l’intervento chirurgico che consente la risoluzione definitiva del problema dell’adiposità localizzata, ossia di quei cuscinetti adiposi che alterano il profilo del corpo, mediante un Laser Nd-YAG che consente la lisi atraumatica e selettiva delle cellule adipose. Ne risulta una emulsione oleosa che viene aspirata con sottili cannule. L’energia laser stimola, inoltre, la deposizione di collagene a livello dermico con miglioramento della tonicità cutanea. Tale metodologia è da preferirsi nei pazienti con lassità e ipotonicità della pelle.

Le zone più frequentemente sede di adiposità localizzata sono: i fianchi, la regione peritrocanterica (coulotte de cheval), l’interno delle cosce, l’interno delle ginocchia, l’addome e le braccia.

Vantaggi: eliminazione degli eccessi di volume in vari distretti corporei, comprese ristrette aree del volto come il doppio mento. Miglioramento della tonicità cutanea.
Durata dell’intervento: 1 – 2 ore.
Anestesia: locale con sedazione completa.
Degenza: day hospital. La paziente viene operata al mattino e dimessa la sera.
Convalescenza: gonfiore e qualche livido che scompare in quindici-venti giorni circa. Una guaina o dei collant contenitivi da portare per due/tre settimane. Per venti giorni evitare attività sportiva e esposizione al calore (saune, bagni turchi, lettini solari ecc.…).
Durata del risultato: permanente. Le cellule adipose perdono la capacità di moltiplicarsi dopo la pubertà. Una volta rimosse non possono riformarsi mantenendo un peso corporeo adeguato.

 

Da ricordare:
La liposcultura laser assistita rappresenta un’evoluzione della liposuzione: viene eseguita con una sonda laser di 1.2 mm di diametro, cannule aspirative sottili e strategie che determinano un traumatismo inferiore.