Controllo PaceMakers e Defibrillatori

Controllo PaceMakers e Defibrillatori

Presso la nostra sede di Pisa, sarà possibile prenotare un appuntamento per il controllo dei dispositivi cardiologici PaceMaker e Defibrillatori. Il nostri specialisti in Aritmologia vi potranno seguire sia per il controllo del dispositivo sia per una eventuale visita cardiologica, con revisione della terapia in corso.

Di seguito l’elenco dei produttori dei device per i quali è possibile richiedere il controllo:

  • Boston Scientific
  • Medtronic
  • Biotronic
  • Sunjude
  • Sorin

Certi di andare incontro alle esigenze dei pazienti con difficoltà motorie o non autosufficienti, il nostro centro ha deciso di fornire lo stesso servizio specialistico anche presso il domicilio dei pazienti.

Contattaci subito Telefonicamente allo 050.552196 o compila il form. Richiameremo noi per dare informazioni e/o fissare un appuntamento

CONTROLLO ELETTRONICO DEL PAKEMAKER O DEL DEFIBRILLATORE AUTOMATICO
Il controllo elettronico del pacemaker o del defibrillatore automatico é un esame eseguito in ambulatorio per controllare il funzionamento del sistema impiantato nei pazienti. Il controllo viene effettuato una o due volte all’anno oppure con frequenze più ravvicinate quando si raggiunge il fine vita della batteria del device. Controlli aggiuntivi vengono eseguiti quando si sospetta un malfunzionamento del sistema o a seguito di interventi appropriati e non del defibrillatore automatico. Ulteriori controlli possono essere richiesti per motivazioni medico-legali quali rinnovo della patente, ecc.
Attraverso una sonda esterna posizionata sul torace del paziente e collegata ad un computer il medico “interroga” l’apparecchio impiantato e scarica i dati immagazzinati nella sua memoria. In questo modo si valuta lo “stato di salute” dell’apparecchio (la carica della batteria, i parametri elettrici, il buon funzionamento degli elettrocateteri, ecc) ed i dati clinici del paziente (riconoscimento di episodi aritmici, valutazione dello stato di compenso, interventi per interrompere aritmie, ecc.).

CHE TIPO DI ASSITENZA DI FOLLOW-UP E’ PREVISTA DOPO L’IMPIANTO DEL DISPOSITIVO?
Dopo l’impianto di un pacemaker o di un defibrillatore (ICD), il medico prescriverà un programma di controlli periodici. Poiché il pacemaker e l’ICD contengono un chip elettronico, lo specialista aritmologo ha la possibilità di utilizzare un particolare computer detto programmatore per controllare (interrogare) il dispositivo. Il monitoraggio e i controlli di routine aiutano ad assicurare che il dispositivo risponda alle esigenze del paziente.
Durante questi controlli di routine l’aritmologo può:

  1. Analizzare gli eventi relativi al ritmo cardiaco verificatisi dopo l’ultimo controllo.
  2. Verificare che le funzioni del dispositivo siano impostate a livelli adeguati per le esigenze del paziente ed eseguire eventuali ri-programmazioni.
  3. Controllare lo stato della batteria che alimenta il dispositivo.
  4. Valutare le condizioni cliniche del paziente e di conseguenza anche la terapia
    farmacologica in atto.
  5. Rispondere alle eventuali domande del paziente

La frequenza delle visite di follow-up viene stabilita dal medico specialista.

Nel nostro centro è possibile eseguire controlli aggiuntivi su richiesta del
paziente al di fuori dei controlli programmati

Ecografie Ginecologiche

Ecografie Ginecologiche

Se ti hanno prescritto un’ecografia e stai valutando presso quale struttura appoggiarti.

La Clinica Universo Salute, ti offre la possibilità di sottoporti all’esame ecografico ginecologico utilizzando una strumentazione al top della tecnologia. Verrai seguita dai nostri specialisti, e potrai fare il tue esame in tempi rapidi (tempo massimo di attesa 7 giorni) e ad un costo accessibile.

Le ecografie ginecologiche consentono di andare ad identificare condizioni patologiche anatomo/funzionali dell’utero e delle zone annesse, in condizioni particolare o anatomiche a rischio oncologico. Questo esame è anche molto utile per monitorare le pazienti sottoposte a terapie mediche o chirurgiche, nonché per rilevare eventuali modificazioni dell’anatomia pelvica conseguenti a processi patologici genitali. Questo tipo di ecografia si avvale prevalentemente della sonda transvaginale, ma in alcuni casi, può essere eseguito anche con sonda transaddominale.

Contattaci subito Telefonicamente allo 050.552196 o compila il form. Ti richiameremo noi per darti informazioni e/o fissare un appuntamento

Ecografia Ostetrica e Morfologica 3D e 4D

Ecografia Ostetrica e Morfologica 3D e 4D

Tieni sotto controllo l’andamento della tua gravidanza e vieni a conoscere il tuo futuro Bambino. 

La Clinica Universo Salute, ti offre la possibilità di sottoporti alle ecografie periodiche e morfologiche utilizzando il nostro avanzato sistema di ecografia 3D e  4D, con il quale potrai vedere il tuo futuro Bambino in 3 Dimensioni.

Da noi potrai fare il tuo esame in tempi rapidi (tempo massimo di attesa 7 giorni) e ad un costo accessibile.

Contattaci subito Telefonicamente allo 050.552196 o compila il form. Ti richiameremo noi per darti informazioni e/o fissare un appuntamento

ECOGRAFIA OSTETRICA DEL PRIMO TRIMESTRE:

Le finalità dell’esame ecografico del primo trimestre consistono nella visualizzazione dell’impianto in sede uterina della camera gestazionale, nella visualizzazione della presenza e numero dei feti e della loro attività cardiaca, nella datazione della gravidanza e, in caso di gravidanza multipla, nella definizione di corionicità ed amnionicità. Nella fase precoce del primo trimestre l’esame viene eseguito con sonda transvaginale, successivamente con sonda transaddominale.

ECOGRAFIA OSTETRICA PREMORFOLOGICA:

è uno screening ecografico particolarmente accurato che si esegue tra la sedicesima e la diciottesima settimana di gestazione, al quale corrisponde un referto prestabilito dall’Italian College of Fetal Maternal Medicine. Esso deve essere eseguito da personale esperto e certificato. Anche se l’esame premorfologico rappresenta uno studio ecografico di primo livello, esso, se ben eseguito, è un formidabile strumento di esame prenatale mirato al riconoscimento di alcune anomalie strutturali fetali e di analisi dello stato di crescita fetale. Allorchè nel corso di questo esame emergesse una problematica specifica, l’operatore porrà l’indicazione per uno studio di secondo livello. Pertanto l’esame premorfologico fetale non è un test diagnostico, ma può essere definito un test di screening.

ECOGRAFIA OSTETRICA DEL SECONDO TRIMESTRE ( “MORFOLOGICA”):

Le finalità dell’esame ecografico del secondo trimestre consistono nella determinazione del numero dei feti, nella visualizzazione dell’attività cardiaca fetale, nella valutazione dell’epoca gestazionale (laddove non sia stata valutata nel primo trimestre), nella valutazione dell’anatomia fetale e della localizzazione placentare.

ECOGRAFIA OSTETRICA DEL TERZO TRIMESTRE:

Le finalità dell’esame ecografico del terzo trimestre consistono nella valutazione della crescita fetale, della quantità di liquido amniotico e dell’inserzione placentare.

Trattamento Monnalisa Touch – Vaginite Atrofica – Secchezza Vaginale – Dispareunia (Dolore durante il rapporto Sessuale)

Trattamento Monnalisa Touch – Vaginite Atrofica – Secchezza Vaginale – Dispareunia (Dolore durante il rapporto Sessuale)

Alcuni disturbi vaginali come, secchezza, bruciore, incontinenza urinaria e dolore durante il rapport sessuale, possono manifestarsi durante la Pre-Menopausa o dopo il Parto

La causa di tutti questi problemi intimi, e molto spesso da attribuirsi alla Vaginite Atrofica, un disturbo che molto spesso finisce con il compromettere la qualità della vita personale ed il Rapporto di Coppia.

Il Centro Medico Kennedy, ti offre la possibilità di sottoporti all’innovativo trattamento Laser MonnaLisa Touch.

Questo metodologia mini invasiva all’avanguardia è l’unica metodologia riconosciuta a livello scientifico e Clinico

Il trattamento è completamente Indolore e dura pochi minuti.

Grazie all’utilizzo del Laser Monnalisa Touch, siamo in grado di andare a stimolare la produzione di collagene nel tessuto vaginale, andando così a migliorare la funzionalità della zona trattata e ripristinando il corretto equilibrio trofico della mucosa.

Se soffri di disturbi quali

  • Secchezza Vaginale
  • Bruciore Vaginale
  • Prurito Vaginale
  • Incontinenza Urinaria
  • Lassità Vaginale
  • Dispareunia (Dolore durante il Rapporto Sessuale)

Allora forse hai bisogno del nostro aiuto. Non aspettare ancora

Contattaci per un appuntamento. Esiste una soluzione al tuo problema,  e così anche tu potrai ritrovare la serenità e il piacere nel Rapporto di Coppia

Contattaci subito Telefonicamente allo 050.552196 o compila il form. Ti richiameremo noi per darti informazioni e/o fissare un appuntamento

Ecografie pediatriche e neonatali

Ecografie pediatriche e neonatali

Hanno prescritto un’ecografia a tuo figlio  e stai valutando presso quale struttura appoggiarti?

La Clinica Universo Salute, ti offre la possibilità di effettuare l’esame ecografico, in tempi rapidi (tempo massimo di attesa 7 giorni) e ad un costo accessibile.

L’esame viene effettuato con un Ecografo Toshiba Nemio di ultima generazione in grado di produrre immagini ad alta definizione.

  • Ecografie neonatali
  • Ecografie pediatriche
  • Ecografia dell’anca del neonato
  • Ecografia dell’anca del bambino
  • Ecografia cerebrale tranfontanella
  • Ecografia spinale
  • Ecografia delle strutture craniche
  • Ecografia del collo
  • Ecografia polmonare
  • Ecografia cute e sottocute
  • Ecografia addome
  • Ecografia del rene e delle vie escretrici
  • Ecografia pelvica
  • Ecografia inguino-scrotale

Contattaci subito Telefonicamente allo 050.552196 o compila il form. Ti richiameremo noi per darti informazioni e/o fissare un appuntamento

L A VISITA NEONATOLOGICA (prematuri o neonati a termine)

Nel corso del primo mese di vita la visita del pediatra neonatologo è importante sia per il bambino che per i genitori che possono ricevere preziosi consigli sulla corretta gestione del neonato, sulla promozione dell’allattamento al seno e sulla soluzione di comuni problemi o dubbi o ansie che
accompagnano inevitabilmente questa fase di vita.
Prima della visita vera e propria, è fondamentale un colloquio con i genitori a cui verranno chieste notizie sul decorso della gravidanza, sulle modalità del parto e sul decorso clinico nei primi giorni di vita e durante il quale ci sarà spazio per ascoltare le domande dei genitori a cui verrà risposto alla fine della visita.
E’ importante che l’accoglienza della famiglia e poi la visita d’el neonato sia fatta in un ambiente tranquillo e confortevole, con illuminazione adeguata, meglio se con luce naturale o con fonti luminose a parete invece che a soffitto. Il neonato verrà visitato utilizzando un supporto di
contenimento come un cuscinone o un cuscino da allattamento.
La visita neonatologica, come tutte le visite, parte con l’osservazione, valutando la postura, i movimenti attivi spontanei, la respirazione, la forma della testa, la cute (colorito pallido, itterico, presenza di cianosi periorale). A questo segue la palpazione dell’addome, la palpazione dei muscoli del collo, la possibilità di rotazione passiva della testa sul tronco, la valutazione della fontanella anteriore e la valutazione della conformazione dei genitali esterni. In ultimo l’auscultazione del torace e del cuore.
Vengono quindi valutate le misure antropometriche (peso, lunghezza e circonferenza cranica) e riportate su curve di crescita standard. A questo proposito, nel caso di bambini prematuri, dovrà essere considerata l’età corretta, ovvero non l’ età cronologica ma l’età che avrebbero avuto se
fossero nati al termine di gravidanza. La visita si conclude con i consigli per l’alimentazione e per l a gestione dei comuni problemi
neonatali (moncone ombelicale, bagnetto, alvo, diuresi, eventuali rigurgiti …. ) e con la risposta a tutti le domande che i neogenitori vogliono fare per acquisire sicurezza nella gestione del loro bambino.

LA VISITA PEDIATRICA

La visita pediatrica è utile sia in situazioni patologiche acute o croniche, in cui permette di diagnosticare e trattare le varie patologia tipiche delle diverse età pediatriche o riconoscere e trattare prontamente malattie più complesse per garantire una buona qualità di vita al bambino e alla sua famiglia, sia nel bambino sano che deve essere regolarmente sottoposto a visite di controllo allo scopo d i valutare lo sviluppo globale, di diagnosticare segni precoci di malattia, ma anche per fornire a lui e alla sua famiglia indicazioni per un corretto stile di vita, utile alla
prevenzione di molte malattie dell’adulto.
La visita inizia con l’anamnesi e con l’osservazione del comportamento del bambino a cui fa seguito l’esame obiettivo che verrà individualizzato a seconda dell’età del bambino o del suo comportamento. La visita deve essere sempre completa.
Devono essere sempre acquisite le misure antropometriche (peso, altezza e, nei più piccoli, circonferenza cranica) che devono essere confrontate con le curve standard di accrescimento.
Durante la visita verrà dato spazio alla promozione dello sviluppo psicomotorio che negli ultimi anni ha acquisito un’importanza sempre maggiore. A questo proposito verrà valutato lo sviluppo del bambino e saranno dati consigli ai genitori su come facilitare· e promuovere lo sviluppo del proprio figlio.

ECOGRAFIA DELL’ANCA DEL NEONATO (screening della Dispasia Evolutiva dell’Anca)

Esame di rapida esecuzione che serve a diagnos ticare precocemente la displasia evolutiva dell’anca (DEA). E’ molto importante l’epoca di e-secuzione dell’ecografia, poiché la guarigione completa di un’anca displasica è tanto più rapida e completa quanto più precoce è la diagnosi. Viene pertanto consigliata tra le 6 e le 8 settimane di vita.
Dovrebbe essere eseguita a tutti i bambini come screening, con particolare attenzione a i bambini che hanno dei fattordi rischio per DEA: familiarità, presentazione podalica, oligoidramnios, macrosomia, gemellarità, segni specifici.
L’esame viene eseguito ponendo il bambino sul fianco con l’aiuto di un posizionatore o mantenuto nella posizione gius ta con l’aiuto dei genitori. Vengono acquisite immagini su cui vengono fatti calcoli che consentono la classificazione dell’anca in un tipo specifico secondo il metodo di Graf.

ECOGRAFIA CEREBRALE TRANFONTANELLA

Consente lo studio dell’encefalo utilizzando una “finestra acustica” rappresentata dalla fontanella anteriore, che permette agli ultrasuoni di valutare l’encefalo senza essere assorbiti dall’osso. Si può effettuare quindi nel neonato e nel lattante fino a chiusura della fontanella. Importante da
eseguire in caso di prematurità, incremento eccessivo della circonferenza cranica, infezioni pre e postnatali, anomalie congenite, microcefalia, disturbi della coagulazione, presenza di anomalie all’ecografia prenatale, disturbi neurologici, sofferenza perinatale, convulsioni, madre con
infezione a trasmissione verticale, gemellarità monocoriale, dismorfismi facciali, cardiopatie congenite, ipotonia, malattie metaboliche e neuromuscolari, sindromi genetiche.

ECOGRAFIA DELL’ANCA DEL BAMBINO

Utile per la diagnosi di Sinvite Transitoria dell’Anca, patolo g ia che interessa prevalentemente bambini tra 3 e 10 anni ed è causa di dolore inguinale nella deambulazione e zoppia.

ECOGRAFIA SPINALE

Entro il secondo mese di vita, il midollo spinale e le strutture adiacenti sono evidenziabili con l’ecografia per l’incompleta ossificazione della colonna. Importante eseguire questo tipo diecografia per la diagnosi di anomalie midol!ari nei bambini -che hanno lesioni cutanee a livello lombo-sacrale come ciuffi di peli, emangiomi, fossette fistole o masse sottocutanee.

ECOGRAFIA DELLE STRUTTURE CRANICHE

Il cranio del neonato e del lattante è costituito da varie ossa craniche separate tra loro dalle suture. Con l’ecografia delle strutture craniche superficiali è possibile evidenziare le suture, cioè quei punti in cui le ossa craniche sono vicine cosi da poter escluderne la fusione. Si esegue nel neonato e nel lattante in presenza di sospetta craniostenosi.